Fratelli quasi gemelli, i miei bimbi (in famiglia c’è anche una sorellina di 8 mesi!) hanno solo 21 mesi di differenza, due maschietti di 5 e 3 anni: come vestirli? È preferibile optare per look identici o totalmente differenti?

Personalmente amo abbinare i loro outfit, la moda è un gioco per me e deve, a maggior ragione, esserlo per bambini così piccoli. La mia attività di blogger ha il merito di coinvolgere spesso tutta la famiglia in eventi o shooting e mi consente di scegliere fantastici look per i miei bambini.

Ricordo che da piccola rimanevo affascinata dalle coppie di gemelli (dicono le statistiche attuali più rare rispetto ad oggi) e amavo in particolare il fatto che indossassero gli stessi abiti. Mi sembra che questa tendenza si stia un po’ perdendo in nome del rispetto dell’individualità e della personalità di ognuno.

Giusto mantenere e coltivare interessi e gusti personali, giusto sottolineare le peculiarità dei propri bimbi: credo sia dovere di noi genitori riconoscerle e assecondarle. Ma la moda oltre ad essere espressione del proprio modo di essere è anche uno splendido “gioco di ruolo”. E noi, ogni tanto amiamo giocare ad essere “quasi gemelli” o ad imitare il look di mamma e papà!

Provo una grande tenerezza e gioia nell’osservare Niccolò e Edoardo indossare gli stessi abiti magari tornando da una passeggiata e tenendosi per mano: due fratelli con caratteri diametralmente opposti ma per sempre uniti dal filo d’amore che li unisce. E Bianca Zoe, la sorellina arrivata da qualche mese? Perché non coinvolgere anche lei? Proprio qualche giorno fa abbiamo scattato una emozionante foto di famiglia in 5 indossando tutti jeans e t-shirt bianca!

I piccoli, soprattutto Edoardo, 3 anni, in fase di estrema ammirazione per il fratellone, amano riconoscersi l’uno nell’altro e il vestirsi uguali li aiuta in questo percorso. Non credo che l’abbigliamento identico possa limitare l’espressione del loro carattere e delle loro personalità, anzi.

Il mio consiglio? Mai indossare gli stessi capi se si frequenta la stessa scuola, meglio farlo in occasioni speciali (per feste in famiglia, cerimonie o per Natale!). Una soluzione intermedia può essere quella di scegliere la stessa idea ispiratrice (righe o tartan per tutti e ancora mood navy e college style o giubbotto di pelle per bambini molto rock) o anche i medesimi capi ma declinati in differenti nuances di colore. Quest’ultima è una soluzione che adotto spesso, Edoardo sceglie il rosso e Niccolò il blu e l’effetto gemelli-diversi è garantito!


Di Olga Zappalà - Mammaholic